Ve lo ricordate? Divenne “Famoso” perché fumava 40 sigarette al giorno… Eccolo 10 anni dopo (FOTO)

Da quando il web e i social network hanno permesso alle storie di circolare liberamente da un capo all’altro del globo, ci siamo abituati a sentirne davvero di ogni… A volte ci hanno stupito positivamente ma a volte, come in questo caso, ci hanno lasciato una certa inquietudine.

Molti di voi ricorderanno la vicenda del piccolo Ardi Rizal, un bambino indonesiano a cui il papà aveva dato “per gioco” una sigaretta all’età di 18 mesi, condannandolo di fatto ad una dipendenza davvero troppo precoce.
Il giovanissimo Ardi aveva di fatto iniziato a fumare, arrivando nel giro di due anni al ragguardevole numero di 40 sigarette al giorno.
Sappiamo tutti infatti quanto i bambini riescano ad imitare alcuni gesti degli adulti, ripetendoli in maniera compulsiva.

Come è comprensibile, alcune associazioni si sono mosse per togliere ai genitori l’affidamento del piccolo.
Ma quando si procedette alla riduzione del numero delle sigarette nella speranza di liberarlo dalla dipendenza, un altro problema si affacciò nella sua vita.

Come spesso accade in questi casi, Ardi divenne dipendente dal cibo, soprattutto quello spazzatura.
Il risultato? Da adolescente Ardi soffriva di depressione, scarsa autostima e si portava dietro circa 40 kg di peso in eccesso. Almeno però, aveva smesso di fumare…

Per fortuna però il supporto psicologico e l’attività fisica hanno fatto miracoli. Circa 10 anni dopo Ardi è tornato a sorridere!
Questo bambino poteva essere una vittima della sconsiderata condotta dei genitori, ma grazie ad un aiuto costante è riuscito in un’impresa che sembrava impossibile!
Ecco di seguito il video per cui divenne (tristemente) famoso… non è forse un miracolo vivente?

loading...