Lizzie Velasquez: il video della commovente lezione di vita della “donna più brutta del mondo”, un esempio da seguire!

Lizzie Velasquez è una giovane donna texana affetta dalla nascita da una grave e rarissima patologia che le impedisce di ingrassare; è cieca da un occhio, ha dovuto subire decine di interventi ed ha un sistema immunitario debolissimo che le provoca sofferenze incessanti e continue.

loading...

Lizzie ha una percentuale di massa grassa equivalente allo 0% e non ha mai pesato più di 29kg.
E’ stata vittima di bullismo fin dai primi anni di scuola, il che è stato una sorpresa anche per lei che, ragionando con l’innocenza e la spensieratezza di una bambina qualunque, si era sempre creduta “normale”.
Molti di voi la ricorderanno per la sua presenza in un video, apparso in rete 7/8 anni fa e divenuto virale in brevissimo tempo, intitolato “the most ugly women in the word”: letteralmente “la donna più brutta del mondo”. Tra i commenti presenti sotto quel video (che contava milioni e milioni di views) è possibile leggere frasi come “fai un favore al mondo, sparati!” e “lanciati sotto un treno in corsa”. Lizzie è divenuta così in breve tempo vittima anche del bullismo mediatico, quasi come se di quello reale non ne avesse ricevuto abbastanza. Avrebbe potuto metter fine alla propria vita, si sarebbe potuta richiudere nel suo bozzolo e rinunciare al contatto con il mondo esterno, ma non l’ha fatto.
Perché Lizzie non è brutta, anzi. Ha nel cuore una bellezza concessa a pochi.
Ed oggi è diventata una scrittrice di successo, una motivational speaker, un esempio di vita e di coraggio per milioni e milioni di persone.
Lizzie ha imparato ad amarsi, ha trovato la giusta prospettiva dalla quale osservare la propria vita ed ha fatto della sua sventurata condizione fisica un punto di forza, per sé stessa e per gli altri.
Ha usato le critiche per alimentare il suo fuoco, per costruire una scala solida e salda sulla quale poter salire puntando sempre più in alto.
Il video che la ritrae durante un evento ad Austin è emozionante, commovente.
Lizzie non ha lasciato che le critiche definissero la sua personalità, che la etichettassero.
Ed adesso che ha superato la sua tempesta personale, adesso che ha trovato la SUA strada, ci consiglia di impugnare il volante della nostra vettura e condurla verso la giusta direzione, di fermarci a riflettere su quello che siamo e quello che vorremmo essere, di non lasciare più che siano gli altri a definire CHI SIAMO, ma piuttosto di lasciarlo fare alle nostre passioni, ai nostri sogni, alla nostra visione del mondo.
Non ci resta che trarne insegnamento!